HOT NEWS

ELISA RACCOGLIE 230.000 EURO PER MUSICISTI E CREW

today22 Ottobre 2020 135

Background
share close

Elisa ha annunciato che lei, il suo manager e l’agenzia live con la quale collabora hanno rinunciato a percepire il compenso economico, dell’ultimo tour di otto date, per pagare il doppio i musicisti e crew. Si tratta di gesto concreto in un periodo difficile per i lavoratori della musica.

Alcuni membri del mio gruppo, tecnici e musicisti, sono con me da quando ho fondato la mia band, circa 23 anni fa. Sono come la mia famiglia e si sarebbero trovati in grave difficoltà se non avessi preso questa decisione. Questo è il momento in cui dobbiamo fare qualcosa e non aspettare che lo faccia qualcun altro. La mia ricompensa è quella di sapere di aver fatto una cosa utile e a mio parere giusta

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Ragazzi, il tour si è concluso e sono felice e grata a tutte le persone che lo hanno reso possibile. In primis Voi. Ringrazio la mia agenzia live F&P e Ferdinando Salzano e il mio management Stefano Settepani per aver rinunciato insieme a me a percepire un compenso economico. Tutto il ricavato è andato a musicisti e crew, che sono stati pagati il doppio, simulando un tour di una durata un pó più lunga e con un guadagno quindi più cospicuo. La mia ricompensa è quella di sapere di aver fatto una cosa utile e a mio parere giusta. Come ho già detto, penso che sia fondamentale lavorare tra cittadini e governo alla formazione di un database preciso e dettagliato per regolarizzare tutte le professioni e le categorie del settore dello spettacolo, nella trasparenza più totale, per poter gestire al meglio anche tutti i fondi di emergenza. Fondi che per fare davvero la differenza, a mio parere dovrebbero avere una cadenza mensile, come degli stipendi. Si dovrebbe trovare una formula per distribuirli in base alla dichiarazione dei redditi dell’anno o degli anni precedenti. La realtà è che la crisi la possiamo combattere con il realismo e la trasparenza e mettendo le risorse là dove servono e non dove non fanno alcuna differenza. Non si dovrebbe fare finta di niente. Abbiamo un problema. Ci sono molti modi per risolverlo tranne il negare che esista nella sua complessità. @friendsandpartners @ste.settepani @andreafontanadrum @luchi73 @andrea_ringo_rigonat @robymontanari @__matteobassi__ #restiamouniti #sosteniamoci #strongertogether
 📸Foto di @nomaxsnap

Un post condiviso da ELISA TOFFOLI Official (@elisatoffoli) in data:

Di: REDAZIONE

Rate it

Articolo precedente

HOT NEWS

METTERE MICROSPIE NEGLI SPAZI COMUNI DI UN CONDOMINIO NON E’ REATO

Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari di Verona archiviando la posizione di un uomo che aveva disseminato di microspie le parti comuni del suo condominio per spiare le conversazioni dei suoi vicini e aveva nascosto delle «cimici» addirittura all’interno del portaombrelli posizionato nell’androne d'ingresso del palazzo. L'amministratore lo aveva denunciato per "interferenze illecite nella vita privata" ma la sentenza del gip è chiara e dice che l'installazione […]

today21 Ottobre 2020 109


INFO

© 2021 – Radio Viva S.r.l.
P.IVA 01592360984
Licenza SIAE n. 0809136
Licenza SCF N1000/18
Licenza LEA RL_2020_23

CONTATTI

0%