TRENTINO

SULL’ALPE CIMBRA I PRODOTTI A KM ZERO PROTAGONISTI DEL NUOVO BRAND ECOFRIENDLY

today15 Aprile 2021 19

Background
share close

Ricettivo, ristorazione, esperienze, eventi danno vita sull’Alpe Cimbra al nuovo brand Ecofriendly volto alla promozione di tutte le strutture sia del ricettivo che della ristorazione che, oltre a ispirarsi alla filosofia della sostenibilità, mettono al centro della loro proposta enogastronomica i prodotti del territorio.

Partner del nuovo progetto turistico assieme ad Alpine Pearls (il network internazionale per un turismo in mobilità dolce sulle Alpi di cui fa parte l’Alpe Cimbra a partire dal 2020), Slow Food e la Comunità Slow Food per lo sviluppo agroculturale degli altipiani cimbri e EcoB.

Da anni lavoriamo insieme ai nostri produttori per promuovere i prodotti del nostro territorio, ma oggi finalmente attraverso questo nuovo progetto siamo riusciti a mettere in rete tutte le componenti della filiera turistica e agroalimentare e in tal senso va dato merito a Slow Food e alla Comunità Slow Food degli altipiani cimbri – afferma Daniela Vecchiato direttore dell’Apt Alpe Cimbra – per il ruolo aggregativo che svolgono. In pochissimo tempo siamo riusciti ad allargare la Comunità anche ad un numero importante di produttori della Vigolana.
Ma vediamo chi sono i protagonisti di questa nuova proposta turistica.

Innanzi tutto gli hotel Eco Friendly dell’Alpe Cimbra che hanno aderito ad un articolato protocollo che prevede tra le altre peculiarità il risparmio energetico, l’utilizzo prevalente di detergenti bio e di prodotti alimentari biologici e a km zero, la scelta di utilizzare prodotti ottenuti dal riciclo e plastic free, una ricca offerte di attività ed esperienze che si svolgono nella natura e in maniera semplice e per i bambini esperienze in fattoria e laboratori che prevedono l’utilizzo di materiali naturali e messi a disposizione dal bosco.

I ristoranti Eco Friendly che a loro volta utilizzano prodotti a km zero e biologici, oltre ad essere plastic free ed adottare tutti gli accorgimenti utili al risparmio energetico e alla salvaguardia dell’ambiente. Per l’ospite la mancanza di un prodotto nel menù sarà espressione del rispetto di questa filosofia: non sempre la carne di una fattoria potrà essere disponibile, alcuni prodotti saranno disponibili solo in alcuni periodi dell’anno e quindi il menù seguirà il naturale ciclo delle stagioni.

I produttori locali coordinati dall’Apt Alpe Cimbra con un referente dedicato agli ordini/consegne per superare quelle difficoltà di approvvigionamento che in passato avevano rappresentato un ostacolo alla crescita della sinergia tra produttori e hotel e ristoranti.

Slow Food e la Comunità Slow Food per lo sviluppo agroculturale degli altipiani cimbri con tutte le loro competenze e il ruolo fondamentale di coordinamento dei produttori e di messa a sistema sempre nuove iniziative.

Altri partner autorevoli del progetto Alpe Cimbra Ecofriendly sono Alpine Pearls organizzazione internazionale che racchiude 19 tra le più belle località alpine unite dal denominatore comune della sostenibilità e della mobilità dolce (obiettivo delle località Alpine Pearls è offrire agli ospiti proposte turistiche consapevoli, senza stress e in piena armonia con la natura, per scoprire tutto il bello di una vacanza senza auto) e Ecobnb la community dedicata al turismo sostenibile, rispettoso dell’ambiente, delle comunità locali e della green economy.

Il primo passo per creare una vera consapevolezza sui contenuti di questo nuovo brand è stata un’intensa attività di formazione (che ha visto coinvolti oltre 20 strutture del ricettivo e circa 15 ristoranti) volta a trasferire da un lato i principi della sostenibilità e dall’altro a fornire competenze specifiche in materia di digital marketing, creazione di offerte tematiche, e in generale fornire agli operatori gli strumenti e le conoscenze per valorizzare il brand nella promozione e commercializzazione della struttura ricettiva o del ristorante. Nelle prossime settimane nell’attività formativa verranno coinvolti anche i produttori.

La formazione rappresenta un aspetto fondamentale di questo progetto, e in realtà in generale dei progetti della nostra Apt afferma Daniela Vecchiato, in quanto oggi per presidiare qualsiasi mercato servono competenze specifiche che devono essere trasferite da esperti altrimenti qualunque marchio rimane una mera etichetta che nulla aggiunge all’appeal delle nostre strutture e più in generale della nostra proposta territoriale. L’esperienza maturata anche con i nostri Family Hotel dimostra che attraverso la formazione gli operatori imparano a lavorare insieme, a sviluppare progetti comuni e soprattutto ad elevare lo standard qualitativo della proposta.

Il marchio Ecofriendly prenderà vita anche nel programma delle Esperienze proposte all’ospite (trekking del gusto, visite guidate ai produttori agricoli, la Cena in Barca, le Notturne al Forte, Gli aperitivi in quota, solo per citarne alcuni) e nel programma degli eventi (il Mercato della Terra, l’Alpe Magna Cimbra, la dispensa dell’Alpe Cimbra, Autunno in Malga, Latte in Festa, e in molti altri eventi che sono già previsti per l’estate e l’autunno).

Di: Redazione

Rate it

Articolo precedente

TRENTO

ARTE IN BOTTEGA: CALL APERTE PER ARTISTI ED ESERCENTI

Nella cornice di Trento aperta 2021. Aria nuova in città, con il progetto Arte in bottega l'Amministrazione comunale vuole riportare la cultura al centro della nostra città, nei luoghi della vita quotidiana, nel rispetto delle direttive di sicurezza che il periodo ancora ci impone. Il progetto prevede la selezione di proposte artistiche e di animazione culturale rivolte in particolare a bambini, ragazzi, giovani e famiglie con l’obiettivo di offrire momenti […]

today15 Aprile 2021 11


INFO

© 2021 – Radio Viva S.r.l.
P.IVA 01592360984
Licenza SIAE n. 0809136
Licenza SCF N1000/18
Licenza LEA RL_2020_23

CONTATTI

0%